Esperienza Mining Electroneum (ETN)

Christian Nucida/ 1 Giugno, 2018/ Info and News/ 0 comments

Esperienza Mining Electroneum (ETN)

Guida di Antonio Pedata – 01-06-2018

ETN

Premessa doverosa:

Ribadisco che questa è la mia personale esperienza riguardo il mining di ETN eseguito nell’ultima settimana di maggio 2018. I valori qui postati non vogliono in alcun modo sostituire i valori oggettivamente validi o personali di altri utenti. Ciò si è reso necessario affinché si possa definire uno standard minimo di Testing a supporto delle proprie teorie sul profit di ETN.

 

Test ETN Mining con diverse tipologie di hardware:

  1. SAMSUNG Galaxy S4 GT-i9505 Imperium LL ROM + Imperium Kernel – Android 5.0.1
  2. LG G5 H850 Rom Stock Android 7.1 V20S (Fulmics Rom, ultima release)
    Stessi risultati e Hashrate del Samsung descritto sopra, quindi ometto le foto.
  3. Notebook ASUS N551 – Intel 4710HQ (4C/8T) + 8GB ddr3 1600 + SSD Samsung 850 EVO + GTX860M, su 3 monitor full hd gestiti dalla sola GPU integrata (Display del pc + 2 IPS FHD tramite HDMI/DVI e MiniDV/DVI), scheda dedicata offline*.

Ambiente operativo:

Connessione Modem:

  • Fibra FTTS 50Mb/10Mb, Connessione di rete: Lan Gigabit.

Software usati:

  • App Electroneum Miner di Electroneum Ltd.

GooglePlayETN

  • Proxifier, Bluestaks: accelerazione 3d abilitata, 2GB di ram (consigliati min 1100MB) e 2 Core dedicati alla VM, BlueStaks Tweaker (disponibile anche procedura di root, ma non necessaria), App Cloner (versione a pagamento, da testare anche Parallel Space).
  • Evitato l’utilizzo di Android x86/x64 Virtualizzato su VirtualBox (modalità Linux/Ubuntu rigorosamente x64) in quanto di default manca il Play Store e sarebbe servito troppo tempo alla configurazione.

Hardware aggiuntivo:

  • Tastiera Logitech G13 programmabile, molto utile per eseguire tramite QuickMacro i comandi in automatico di login delle APP clonate.

 

Preparazione:

Primo login:

  • Una volta fatto, servirà solo e-mail e password ed in futuro basterà inserire solo il PIN. Non serve inserire alcun numero di telefono se si utilizza lo stesso account; bisogna solo attivare tramite mail ogni dispositivo.

APP Cloner:

  • A pagamento offre la possibilità di clonare fino a 20 volte una singola App, per incrementare il limite a 30 bisognerà fare una donazione cospicua, sarà poco conveniente e inutile.
    Le impostazioni usate per questa App sono mostrate negli screen.

App Cloner

 

Autorun:

  • Abilitarlo nel boot permetterà l’avvio delle App clonate in automatico e abilitarne la persistenza, necessaria ad evitare “chiusure forzate”. Ho abilitato anche il supporto al Multi Windows poiché a volte le App vanno in stand-by quando se ne apre una di troppo.

Altro:

  • Oltre a ciò, sugli smartphone con poca ram, bisogna agire sui settaggi avanzati del kernel (kernel moddato) per supportare l’apertura simultanea di più App, in rete è pieno di guide che non sto qui a riproporre, inoltre consiglio, tramite Titanium Backup e simili, la disinstallazione (non il congelamento) di tutte le App inutilizzate, sia utente che di sistema, come le Gapps (eccetto playstore).
  • Se avete messo una ROM AOSP, mettete le Gapps più piccole, tanto qualora vi servissero, le troverete sul Playstore (avendo una Gapps installata sulla memoria di sistema e aggiornata dal Playstore, quella di sistema rimarrà lì inutilizzata occupando inutilmente la partizione system).
  • Inoltre con App del tipo Autostart o ES file Monitor, potrete bloccare l’esecuzione automatica di molte App in base agli eventi (Startup, Change, Connectivity, ecc…)
  • Per fare tutto ciò servono i permessi di root, cosa fatta sul SAMSUNG, non necessaria sulla VM BlueStacks.
  • Alcuni sistemi Android hanno l’opzione “Ottimizzazione App” che chiude le App in background, si esorta di far ignorare le App clonate di ETN al fine di non farle chiudere dal sistema per liberare RAM.
  • Dagli Screen-shot postati, potrete notare le connessioni fatte dalla VM ai server di ETN, la banda necessaria è molto bassa, così come per tutte le App per mining di qualsiasi cryptovaluta.

Ottimizzazione App

Processo rilevato:

HD-Player.exe # connessioni rilevate:

api.electroneum.com:443
bluestacks-cloud.appspot.com:443
cloud.bluestacks.com:443
connectivitycheck.gstatic.com:80
eb.bluestacks.com:443
eb.bluestacks.com:80
graph.facebook.com:443
mtalk.google.com:5228
play.googleapis.com:443
playatoms-pa.googleapis.com:443
r8—sn-8vq54voxpu-hm2s.gvt1.com:443
safebrowsing.googleapis.com:443
settings.crashlytics.com:443
supply.electroneum.com:443
www.google.com:443
www.googleapis.com:443

Esperienza ETN Mining PC:

La VM Bluestaks purtroppo consuma molta RAM, ogni istanza di ETN prende 100/200 MB aggiuntivi.
Nello screen vedrete un 26% di RAM occupata con una VM e 20 istanze di ETN.
A livello CPU si riescono a vedere dei picchi al 100% anche su tutti e 8 i Thread pur impostando 2 Core nei settaggi, ma impostando (forzando) l’affinità a soli 2 Thread tramite Task Manager, si riesce a tenere a bada la VM lato CPU.

Con 2 VM simultanee, con 20 istanze di ETN ognuna, contando i normali processi del PC, si portano quasi in saturazione gli 8 GB disponibili. Basta navigare un po’ con Firefox o Chrome e si satura completamente la memoria, ovviamente. Facendo un’ottimizzazione dei processi di Windows, dei settaggi della VM e con una quantità di RAM superiore si riesce ad incrementare la quantità di VM simultanee.

Con BlueStaks Tweaker bisogna modificare IMEI e ID hardware come nello screen al fine di non far rilevare a ETN la VM come dispositivo non riconosciuto (Not a real Device) o messaggi di “Global Alert Connection”.

BlueStaks

Samsung:

Per quanto riguarda il Samsung, metto le foto dell’assorbimento di corrente (0.4 Ampere * 5v = 2 Watt) tramite tester USB su USB 3.0 (1A max erogabili) e cavo AUKEI 22AWG 30cm, a schermo acceso e spento, con batteria al 100%, quindi ampere non dedicati alla carica, ma all’alimentazione, poiché le batterie a litio arrivate al 100% (4.2v), se in carica, assorbono pochissimi ampere (vanno a diminuire gli ampere fino allo 0, cioè carica 100%, fate le prove col caricatore di batterie Litio-LiPo IMAX B6), mentre se il livello fosse stato del 50%, il telefono avrebbe assorbito fino ad 1A, il max di questa porta USB 3.0 (già testato tutto precedentemente, anche con caricabatterie da 3A, il max assorbibile dall’S4 è stato di 1.5A e cavo corto 30 cm, la lunghezza influisce sull’assorbimento poiché il telefono calcola la resistenza sul cavo e regola l’assorbimento.


Il sistema Quickcharge ha tutt’altro metodo di funzionamento, Voltaggi più alti e ampere più bassi, quindi va bene anche con cavi lunghi e con AWG più alti (ovvero filamenti di rame più sottili).
Il Samsung ha 20 istanze di ETN, con i dovuti tweaks summenzionati, pena la chiusura dei Task ETN alla saturazione della RAM.

LG:

Con l’LG G5, che ha molta più RAM, non è stato necessario tribolare così tanto come per il Samsung.
Preciso che con l’App del Samsung, dell’LG e di Bluestaks, ETN facevano su tutti circa 30H/s.
Dopo 2 giorni di mining h24 no-stop con queste 60 istanze di ETN (20 su Samsung + 2×20 di BlueStaks) sono riuscito a fare un saldo di 13 ETN (*0.017€ o 0.02USD)= 0.11€/giorno

Preciso inoltre di non aver utilizzato alcun codice Referral, pertanto, dato il Profit così basso non ho impiegato altro tempo ad effettuare ulteriori prove.

Per questo motivo non garantisco lo stesso profit basso per chi utilizza tanti Referrals.

Risultati:

L’Hash complessivo teorico sarebbe dovuto essere: 3 sistemi * 20istanze * 30/Hs = Tot 1800H/s
Il quale riporta sui siti di calcolo un profit di 82 ETN = $1.68 , quanto una RX 580 in Cryptonight V7 (1Khs su Monero) quindi in regola col mining non simulato.
Fonte https://minethecoin.com/coin/electroneum

Purtroppo, facendo i calcoli al contrario, partendo dal profit pratico di 13 ETN circa in 2 giorni, sono arrivato ad ottenere un hash/s di 140 circa, quindi 46H/s * 3 sistemi, quindi ho supposto che ETN rilevi il Cloning dell’App sullo stesso sistema o che il mining simulato faccia un profit/Hash diverso dal mining normale.

Magari ciò è dovuto da qualche settaggio mancante nell’App Cloner che non fa sommare gli Hash delle App (modifica mancante del build.prop diverso per ogni singola App, non ho approfondito)

Segnalate e vedrò di trovare il tempo per fare ulteriori prove.

I 13 ETN minati potrebbero essere anche frutto del solo mining del telefono poiché ETN potrebbe bloccare le VM, o viceversa, fatto sta che, anche se fosse il minato di un solo sistema, sarebbe un profit comunque basso.

A causa di numerosi progetti che seguo incentrati sulle Cryptovalute (dal mining Cryptonight V7, Sha 256, Pos e Masternodes, ICO ecc), trading, studio e lavoro, non ho potuto effettuare ulteriori test o essere motivato a farlo per il profit che mi si prospettava.

Dunque esorto chi volesse condividere la propria esperienza, i propri consigli, progetti e quant’altro, di farlo in modo dettagliato, in modo da cercare di offrire un metro di paragone per chi volesse sperimentare il mining di Electroneum.

Info Aggiuntive:

Fortunatamente, anche se in ritardo, vi è stato il Fork su Cryptonight V7 per rendere questa Coin ASIC Resistant, e già si vede un abbassamento della Difficoltà da 86,982,797,670.147 degli ultimi 7gg a 5,416,662,106.000 di oggi (01.06.18) fonte Whattomine.com

Quindi da poco i siti calcolatori di profit per ETN si stanno allineando ai valori di Difficoltà che scendono pian piano ed ancora oggi non si riesce ad effettuare un calcolo preciso del profit sul mining normale e la mancanza di una pool dettagliata per mining simulato su smartphone impedisce di fare un calcolo del Profit sull’Hash simulato.

Inoltre la rete ETN, che ha da poco forkato, è ancora in fase di Updating, cosa che si sta ripercuotendo sulle transazioni, molte delle quali sono in sospeso ed aprendo un ticket di assistenza ho ricevuto questa risposta:

“Hi Antonio,
Your ticket has been updated.
You can access it here.
Kind regards,
Service Desk Team”
Contenuto del Link :
https://support.electroneum.com/serviced…/…/kb/view/2461403…

Problem
Transaction pending for long periods of time
Solution
We’re going through a blockchain upgrade, so transactions will be slow for the next few days.
Once the blockchain has equalised, transaction will resume at the normal speed.
I’m sorry for any inconvenience caused.

Buon mining e trading a tutti!

Si ringrazia l’Admin per aver messo a disposizione il suo Sito e Gruppo.

Share this Post

Leave a Comment

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

You may use these HTML tags and attributes: <a href="" title=""> <abbr title=""> <acronym title=""> <b> <blockquote cite=""> <cite> <code> <del datetime=""> <em> <i> <q cite=""> <s> <strike> <strong>

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.